CONCORSICONCORSO STRAORDINARIO TER

Concorso straordinario TER: ECCO IL BANDO, domande dall’11 dicembre al 9 gennaio. Requisiti, Programmi, Tabella Titoli da scaricare

Al via i concorsi, con le nuove modalità previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, per l’assunzione in ruolo di oltre 30mila docenti nelle scuole di ogni ordine e grado: i bandi, pubblicati questa mattina sul sito del Ministero dell’Istruzione e del Merito, prevedono la copertura di:

  • 9.641 posti nella Scuola primaria e dell’infanzia
  • 20.575 posti in quella secondaria di primo e di secondo grado.

Il MIM è in attesa dell’autorizzazione per un ulteriore contingente di circa 14 mila posti.

“Questi nuovi bandi e le future assunzioni – ha dichiarato Giuseppe Valditara, Ministro dell’Istruzione e del Merito – confermano il nostro convinto proposito, nel quadro degli impegni assunti in sede europea con il PNRR, di valorizzare il ruolo dei docenti, garantendone nuove competenze e la presenza anche nelle aree più disagiate del Paese”.

Requisiti di partecipazione

Per la SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO, PER I POSTI COMUNI -TABELLA A-, bisogna avere almeno uno dei seguenti requisiti:

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + abilitazione per la specifica classe di concorso

oppure

  • tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico

oppure

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022 Per i 24 CFU bisognerà indicare data di conseguimento

Gli ITP (TABELLA B del DPR 19/2016) possono accedere con

  • laurea di primo livello + abilitazione

oppure

  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

PER I POSTI DI SOSTEGNO, invece, è necessario avere,

  • il titolo di accesso completo alla classe di concorso

e

  • il diploma di specializzazione conseguito ai sensi del DM n. 249/2010 per il grado richiesto (il titolo deve essere in possesso entro la scadenza per la presentazione della domanda; è previsto l’inserimento con riserva per chi ha conseguito il titolo estero ed entro la data di scadenza del bando ha presentato la domanda di riconoscimento).
N.B. I titoli di accesso e i titoli valutabili per la graduatoria devono essere in possesso entro la data di scadenza per la presentazione della domanda. L’unica riserva è prevista per il riconoscimento del titolo conseguito all’estero (il riconoscimento, non il titolo stesso).

Le prove: Prova scritta, orale, lezione simulata

Prova scritta

Da svolgere in modalità ‘computer based’ in 100 minuti, sarà composta da 50 quesiti a risposta multipla sulle conoscenze e competenze del candidato in ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico, il test comprenderà inoltre domande volte ad accertare la conoscenza della lingua inglese e le competenze digitali

Prova orale (con eventuale prova pratica per le classi di concorso che la prevedono) 

La prova orale invece mirerà ad accertare il grado di conoscenza e di competenza del candidato nella disciplina per la quale partecipa, le competenze didattiche generali, la capacità di progettazione, l’uso delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali

 Lezione simulata

Per valorizzare, nella selezione, la verifica delle effettive capacità didattiche dei candidati.

Per superare ciascuna prova è necessario totalizzare almeno 70 punti su 100 disponibili.

Valutazione dei titoli

La valutazione complessiva sarà data dalla somma dei punteggi ottenuti nelle prove scritte, orali e dei titoli accademici, scientifici e professionali.

La graduatoria di merito

Sarà formata dal numero dei candidati vincitori corrispondenti al numero dei posti a bando per la classe di concorso in oggetto in quella regione.

Le graduatorie saranno scorse solo per coprire i posti degli eventuali vincitori rinunciatari.

Nella graduatoria bisognerà tener conto delle RISERVE per le categorie protette, nonché della speciale riserva del 30% dei posti.

La riserva di posti del 30%

In ottemperanza al decreto-legge 73/2021, è stata introdotta una riserva di posti del 30 percento per ciascuna regione, classe di concorso e tipologia di posto, a favore di coloro che hanno svolto 3 anni di servizio presso le scuole statali nei 10 anni precedenti.

La prova sarà sostenuta nella regione per la quale il candidato ha presentato la domanda di partecipazione; quella orale si svolgerà, invece, nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda o, in caso di aggregazioni territoriali, in quella individuata come responsabile dello svolgimento della procedura.

Tutti i documenti per il concorso

BANDO: m_pi.AOODPIT.REGISTRO-DECRETI-DIPARTIMENTALIR.0002575.06-12-2023-1

Allegato-A_DM-205-26.10.2023_PARTE-GENERALE-1 Programmi Parte Generale

Decreto

Titoli

Ufficio Stampa Adesso Scuola

 

Loading

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *