Stipendio supplenze brevi, NoiPA comunica un’ emissione speciale il 18 gennaio.

Lo stipendio per le supplenze temporanee ha tenuto banco durante queste festività natalizie perchè oltre a non aver ancora ricevuto gli arretrati del CCNL in seguito all’accordo del 6 dicembre scorso, i docenti e ATA coinvolti in alcuni casi attendono ancora la retribuzione degli ultimi mesi.

Come vengono pagate le supplenze brevi?

Lo stipendio per le supplenze brevi viene pagato tramite il sistema NoiPA, la piattaforma realizzata dal Dipartimento dell’Amministrazione Generale del personale e dei servizi (DAG) del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) per la gestione del personale della Pubblica Amministrazione, attraverso il seguente iter:

  • le scuole trasmettono i dati del supplente al Sistema Informativo dell’Istruzione (SIDI) e li inviano alla piattaforma NoiPA, una volta che è stato stipulato il contratto di supplenza e c’è stata la presa di servizio del supplente;
  • NoiPA acquisisce i dati e calcola il trattamento economico spettante;
  • la scuola verifica lo stipendio elaborato dal sistema e comunica eventuali variazioni alla piattaforma NoiPA;
  • la scuola autorizza il pagamento dello stipendio;
  • i dati sono trasmessi alla Ragioneria Generale dello Stato, che verifica se ci sono i soldi per il pagamento e in caso affermativo lo autorizza;
  • NoiPA effettua due emissioni speciali ogni mese, una entro il 18 ed un’altra a fine mese in concomitanza con l’emissione ordinaria.Dall’emissione speciale trascorre poi qualche giorno (entro 10 giorni lavorativi)  prima di ricevere l’accredito nella modalità indicata da ciascuno alla segreteria.
  • l’accredito dello stipendio viene effettuato entro 10 giorni lavorativi dall’emissione speciale.

Le difficoltà

Inutile negare che in questi anni il sistema perfetto non è esistito. Ancora oggi numerosi docenti e ATA lamentano ritardi e quante volte abbiamo denunciato situazioni limite.

Adesso si attende l’emissione speciale del 18 gennaio 2023, ma non sappiamo se essa coprirà tutte le situazioni in sospeso o solo alcune, accumulando ancora ritardi.

Arretrati  e stipendio per le supplenze brevi: il comunicato di NoiPA

Non c’è ancora una data, probabilmente passerà ancora qualche mese.

Questa è l’ultima comunicazione di NoiPA in merito.

Per gli arretrati spettanti al personale della scuola titolare di contratti di supplenza breve e saltuaria già liquidati, relativi al periodo dal 1° gennaio 2019, si legge, “è in corso la definizione della modalità da utilizzare per la quantificazione e la corretta imputazione finanziaria delle somme da liquidare per ogni contratto. Con successivo messaggio operativo verranno fornite istruzioni di dettaglio”.

NoiPa, inoltre, comunica che “i contratti acquisiti dopo il 7 dicembre 2022 verranno elaborati in base ai nuovi tabellari”.

Invece i contratti non ancora liquidati, ma già calcolati a sistema alla data del 7 dicembre 2022, saranno liquidati sulla base dei vecchi tabellari e saranno oggetto delle successive lavorazioni per il riconoscimento della quota di arretrato spettante”.

Infine NoiPa precisa che “gli ultimi contratti, qualora siano stati ricalcolati dopo il 7 dicembre 2022, per effetto ad esempio di eventuali variazioni di stato giuridico, verranno comunque conguagliati e liquidati con i nuovi tabellari”.

ACCORDO ECONOMICO [PDF]

UfficioStampaAdessoScuola

 

 

Visualizzazioni totali 670 , Visualizzazioni oggi 15 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *