GPS 2022/24: le scuole polo si occuperanno anche dei reclami dopo la pubblicazione

In questi gironi si sta svolgendo il controllo dei titoli e servizi dichiarati durante compilazione delle domande GPs 2022/24 . Alcuni Uffici Scolastici hanno notato l’aumento del numero di domande presentate rispetto al 2020, pertanto si è reso necessario ricorrere all’ausilio delle scuole polo per i controlli, per sopperire alla mancanza di organico.

Conclusa questa fase il 21 luglio, si potrà passare con un provvedimento alla pubblicazione degli elenchi definitivi validi per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24.

Secondo l’OM n. 112 del 6 maggio 2022 all’art. 9 comma 2: “Avverso il provvedimento è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni oppure ricorso giurisdizionale al competente T.A.R., entro 60 giorni”.

Gli aspiranti potranno comunque far correggere eventuali errori materiali: per questo arriveranno indicazioni specifiche ministeriali.

E già alcuni Uffici Scolastici forniscono le indicazioni:

  1. “Le Istituzioni scolastiche di seguito elencate sono individuate quali scuole polo con la delega alla valutazione, al controllo anche a campione, alla rettifica, all’esclusione e alla convalida delle domande degli aspiranti all’inserimento nelle G.P.S. e delle connesse G.I. della provincia aa. ss. 2022/2023, 2023/2024, per gli specifici posti e classi di concorso loro assegnate.
  2. Le scuole polo sono altresì delegate all’esame e alla decisione dei conseguenti reclami e alla cura degli eventuali ricorsi connessi alla valutazione delle domande.”

“Gli aspiranti faranno riferimento per informazioni e assistenza, per presentare reclami e ricorsi, nonché istanze di accesso esclusivamente alle scuole che hanno valutato o convalidato le loro domande di inserimento/aggiornamento/trasferimento per le G.P.S. e per le Graduatorie di Istituto, secondo le indicazioni fornite dall’assistenza tecnica ministeriale e nel rispetto delle modalità organizzative di cui al comma precedente.”

Dunque in alcune province (consigliamo di leggere attentamente tutte le comunicazioni diramate dall’ufficio Scolastico  per capire a chi rivolgersi per non disperdere l’eventuale reclamo) il punto di riferimento diventerà la scuola che si è occupata della graduatoria relativa a quella specifica classe di concorso.

 

Visualizzazioni totali 1,021 , Visualizzazioni oggi 1 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *