Neoassunti 21/22, tempistica valutazione anno di prova

👉La prova disciplinare, come leggiamo nel DM n. 242/2021, deve svolgersi entro il 31 luglio 2022.

🔹Considerata la suddetta data, il numero elevato di aspiranti concorrenti per alcune tipologie di posto e che la convocazione per la prova disciplinare deve avvenire almeno 10 giorni prima dello svolgimento della stessa (prova), l’USR responsabile della procedura, si legge nella nota n. 22219/2022, avente per oggetto “Adempimenti prodromici all’espletamento della prova disciplinare di cui all’articolo 8 del Decreto Ministeriale 242 del 30 luglio 2021. “, deve verificare che le procedure di valutazione dell’anno di formazione e prova vengano espletate, da parte delle Istituzioni scolastiche, secondo tempistiche compatibili con quanto predetto, anche in deroga alle disposizioni del DM n. 310/2021.

♦️In sostanza, la valutazione del percorso di formazione e prova (propedeutica allo svolgimento della prova disciplinare), anche in deroga alla sopra riportata disposizione del DM n. 310/2021, deve concludersi entro termini tali da permettere che la prova disciplinare si svolga entro il mese di luglio 2022. Conseguentemente, la convocazione del Comitato di valutazione può avvenire prima del termine delle attività didattiche (ossia prima del 30/06) e l’intera procedura (che termina con il provvedimento del DS) deve concludersi, al più tardi, entro la prima decade del mese di luglio.

♦️Il superamento del periodo di formazione e prova è subordinato:

🔹a) allo svolgimento del servizio effettivamente prestato per almeno centottanta giorni nel corso dell’anno scolastico, di cui almeno centoventi per le attività didattiche;
🔹b.) allo svolgimento delle previste attività formative, da considerarsi parte integrante del servizio in periodo di formazione e prova, svolte, pertanto, contestualmente al servizio stesso. Approfondisci

👉Il colloquio: come si svolge

🔹Il colloquio prende avvio dal portfolio professionale.

Il portfolio, predisposto in formato digitale sulla piattaforma Indire, dovrĂ  contenere:

✒️uno spazio per la descrizione del proprio curriculum professionale;
✒️l’elaborazione di un bilancio di competenze, all’inizio del percorso formativo;
✒️la documentazione di fasi significative della progettazione didattica, delle attività didattiche svolte, delle azioni di verifica intraprese;
✒️la realizzazione di un bilancio conclusivo e la previsione di un piano di sviluppo professionale.
Il portfolio è consegnato preliminarmente dal docente al Dirigente scolastico, il quale lo trasmette al Comitato di valutazione, almeno cinque giorni prima dalla data fissata per il colloquio

Visualizzazioni totali 61 , Visualizzazioni oggi 1 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.