ESAME TERZA MEDIA 2022: due prove scritte, colloquio, voto

👉🏼 L’esame di terza media 2022  sarĂ  composto dalle seguenti prove:

  • due prove scritte: una di italiano e una relativa alle competenze logico-matematiche;
  • un colloquio: saranno accertate anche le competenze relative alla lingua inglese, alla seconda lingua comunitaria e all’insegnamento dell’Educazione civica.

👉🏼Le date dell’esame di terza media non vengono stabilite dal MIUR ma in autonomia da ogni singola scuola. Il Ministero dell’Istruzione ha però stabilito che gli esami di terza media devono essere sostenuti nel periodo di tempo compreso tra l’ultimo giorno di scuola e il 30 giugno. 

👉🏼AMMISSIONE ESAME TERZA MEDIA 2022

Per essere ammessi all’esame di terza media è necessario soddisfare una serie di requisiti:

  • aver frequentato almeno i 3/4 del monte ore annuale;
  • non essere incorsi nella sanzione disciplinare prevista dall’articolo 4, commi 6 e 9 bis, del DPR n. 249/1998;
  • aver partecipato alle prove Invalsi 2022.

Il voto di ammissione viene deciso dai tuoi stessi professori che tengono contro del tuo percorso scolastico e viene espresso in decimi.  

👉🏼PROVA ITALIANO ESAME TERZA MEDIA 

 La prima prova scritta che dovrete affrontare è quella di italiano, in cui troverete tre diverse tracce redatte dai vostri professori. Le tipologie di tracce, precedentemente individuate dal MIUR, sono:

  • Tipologia A (testo narrativo o descrittivo);
  • Tipologia B (testo argomentativo);
  • Tipologia C (sintesi e comprensione del testo).

Attenzione: tutte possono essere mescolate e abbinate tra loro. Per il completamento della prova avrai a disposizione circa 3 o 4 ore di tempo e potrai usare il dizionario. Ogni tipologia di esame è molto diversa dalle altre e segue schemi ben precisi. La tipologia A ti lascia maggior libertà espressiva rispetto alle altre; per affrontare la tipologia B è necessario saper argomentare e nella tipologia C dovrai dimostrare le tue capacità di comprensione del testo. 

👉🏼PROVA MATEMATICA ESAME TERZA MEDIA

 La prova di matematica è il secondo scritto che affronterai. I professori potrebbero concederti circa 3 ore per il suo svolgimento e dovresti poter usare la calcolatrice (ma l’ultima decisione spetta sempre ai commissari!). Gli argomenti della prova di matematica sono quelli affrontati durante l’anno, come:

  • geometria solida (cono, cilindro, ecc.);
  • probabilitĂ  e statistica (calcolo della media, della frequenza, rappresentazione di dati in un grafico);
  • equazioni di primo grado;
  • scienze (ad esempio domande di genetica).

La tipologia delle tracce, invece, potrebbe essere una di queste (ma i prof potrebbero anche decidere di assegnarle abbinate):Ogni traccia prevede problemi su tre tipologie di test:

👉🏼IL COLLOQUIO

Il colloquio è finalizzato a valutare il livello di acquisizione delle conoscenze, abilità e competenze descritte nel profilo finale dello studente previsto dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione. In particolare, la sottocommissione, in maniera collegiale, pone grande
attenzione alle capacità di argomentazione, di risoluzione di problemi, di pensiero critico e riflessivo, di collegamento organico e significativo tra le varie discipline di studio. Inoltre, come abbiamo detto, sempre durante il colloquio vengono valutate le competenze dell’alunno/alunna in lingua straniera, in educazione civica ed eventualmente nell’uso dello strumento musicale.

👉🏼ALUNNI CON DISABILITA’ E DSA 

Per i candidati con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento, l’esame di Stato si svolgerà con eventuali strumenti compensativi o misure dispensative secondo quanto previsto dall’articolo 14 del DM 741/2017.

👉🏼Alunni con Bes che non rientrino in quanto disposto dalle leggi 104/1992 e 170/2010

Gli alunni con particolari bisogni educativi speciali ma non tali da rientrare in quanto disposto dalle leggi 104/1992 e 170/2010 non avranno diritto a misure dispensative ma potranno contare sull’uso di strumenti compensativi previsti dal Piano didattico personalizzato – Pdp.

👉🏼Alunni in ospedale o in istruzione domiciliare

Per gli alunni in ospedale o in istruzione domiciliare, si applica, per quanto compatibile, quanto previsto dall’articolo 15 del DM 741/2017: l’alunna o l’alunno, ricoverati presso ospedali o luoghi di cura nel periodo di svolgimento dell’esame di Stato, possono sostenere in ospedale tutte le prove o alcune di esse.Gli alunni ricoverati nel solo periodo di svolgimento dell’esame di Stato sostengono le prove, ove possibile, in sessione suppletiva. In alternativa, ove consentito dalle condizioni di salute, gli alunni sostengono le prove o alcune di esse in ospedale alla presenza della sottocommissione della scuola di provenienza.

👉🏼IL VOTO FINALE

L’esame di Stato si intende superato se il candidato consegue una valutazione finale di almeno sei decimi. Chi attribuisce il voto finale? La sottocommissione propone il voto e la commissione delibera. Quali criteri contribuiscono al voto finale? Secondo l’articolo 13 del DM 741/2017 ai fini della determinazione del voto finale dell’esame di Stato di ciascun candidato, la sottocommissione calcola la media tra i voti delle singole prove scritte e del colloquio (senza applicare, in questa fase, arrotondamenti); quindi determina il voto finale effettuando la media tra il
voto di ammissione e la media dei voti delle prove scritte e del colloquio
. Solo in ultima fase si ricorre, eventualmente, a degli arrotondamenti. Il voto finale infatti viene arrotondato all’unità superiore per frazioni pari o superiori a 0,5.

👉🏼LA LODE

La lode che accompagna la votazione di dieci decimi viene proposta dalla sottocommissione e deliberata all’unanimità dalla commissione. Secondo quale criterio si assegna la lode? In relazione alle valutazioni conseguite nel percorso scolastico del triennio e agli esiti della prova d’esame.

Voto finale: la FAQ del Ministero
Come si calcola il voto finale? Ecco la FAQ del Ministero che lo spiega

👉🏼PROVE INVALSI 

Come precisato più volte, le prove Invalsi non concorrono all’ammissione dello studente o della studentessa.

Visualizzazioni totali 1,495 , Visualizzazioni oggi 1 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.