Divario tra le scuole del centro Nord, del Sud e delle isole. Report di Legambiente.

🟠 In Italia la scuola continua ad andare a due velocità. Ad evidenziare la situazione è il XXI rapporto Ecosistema Scuola (dati 2020), l’indagine di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica e dei servizi, che fa il punto sullo stato di salute di 7.037 edifici scolastici di 98 capoluoghi di provincia, frequentati da oltre 1,4 milioni di studenti. Resta ampio il divario tra le scuole del Centro Nord e quelle del sud e delle Isole sul fronte dell’edilizia scolastica e dei servizi.

👉 Relativamente alle classi a tempo pieno, il 43% delle scuole del Centro Nord quasi triplica il 16% del Sud e delle isole.
Forbice ampia anche per il servizio mensa (65,5% contro il 47,9%) e il servizio scuolabus (29% contro 13,6%).
Ancora poco frequente il servizio di pedibus (5% e concentrato nelle regioni settentrionali), ancora meno il bicibus (0,2%).
Altra analisi quella sugli edifici presenti in strade scolastiche (10,8% al Nord, 5,3% al centro e 4,1% al Sud).

👉 Tra i servizi, si sottolinea anche la connessione tra le mense e il tempo pieno. Il servizio mensa è assente nel 40% degli edifici scolastici italiani, il 64% nel Sud e nelle isole.
Serviranno anche nuove palestre, nel 2020 una scuola su due ne è priva e un impianto sportivo su quattro in dotazione delle scuole necessita di interventi di manutenzione urgenti.
Infine da segnalare il potenziamento della rete internet per la Dad realizzata dal 61% dei Comuni nelle scuole e il cablaggio della rete in più di metà degli edifici.

 

 

 

Visualizzazioni totali 167 , Visualizzazioni oggi 2 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *