Centinaia di classi già in quarantena e DaD, Bianchi: le stiamo controllando

Dad in aumento

Non sarebbero così limitati i casi di classi costrette alla quarantena e alla DaD dopo pochi giorni di scuola. “Al momento in tutta Italia sono qualche centinaio le classi in quarantena su un totale di 400mila.
Ad essere costretti alla didattica a distanza, dopo l’Alto Adige è stata la volta di Milano e di Lodi (dove si registrano più di una trentina di classi), di Reggio Emilia (una decina di casi) e l’impressione è che purtroppo non sia finita qui: si registrano delle situazione di contagio a scuola pure in Sardegna. E nello stesso Lazio, dove si conteggiano già una trentina di casi.
La situazione dei contagi in crescendo ha portato a far dire a Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, che “sarebbe stato necessario un intervento, che non c’è stato, per una riduzione significativa di studenti nelle aule perché questo consentirebbe anche un distanziamento maggiore“.

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, non sembra però preoccupato, li considera casi isolati: “Sono situazioni specifiche, non sono decine, le stiamo controllando. Lo abbiamo scritto nel decreto del 6 agosto che laddove ci fossero state delle situazioni di contagio saremmo stati in grado di controllarle e così stiamo facendo. Le stiamo controllando”.
Per il responsabile del dicastero dell’Istruzione, in definitiva, “stiamo parlando di numeri limitati rispetto al totale che, con molta, gioia è ripartito”.

Visualizzazioni totali 43 , Visualizzazioni oggi 2 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *